Trading di azioni: rischi e opportunità

settembre 15, 2016 No Comments »
Trading di azioni: rischi e opportunità

Fare trading online di azioni oggi è un rischio o un’opportunità? E’ possibile veramente guadagnare operando sui mercati azionari oppure i rischi sono più elevati dei potenziali guadagni?

Si tratta di domande fondamentali per tutti coloro che vogliono cominciare a fare trading online di azioni ed è bene approfondire al massimo l’argomento. Le opportunità del trading azionario le conosciamo: guadagni elevati in tempi tutto sommato ristretti. Ma quali sono i rischi? Cerchiamo di esaminarli a fondo.

Mancata preparazione dell’investitore

Il primo rischio da analizzare è la mancata preparazione dell’investitore. Molti trader principianti pensano che la Borsa sia una specie di gioco. Sbagliato. Purtroppo si dice da sempre giocare in Borsa, ma fare trading di azioni non è equivalente a giocare. Ci vuole impegno e preparazione. Molti trader perdono soldi semplicemente perché non hanno abbastanza conoscenze su come funziona la Borsa.

Per chi volesse iniziare a fare trading di azioni, è sempre opportuno partire da una buona guida che spieghi cosa è la Borsa e poi come si fa trading di azioni. Un’ottima guida al trading azionario si può trovare su http://www.osservatoriofinanza.it/azioni

Errata scelta della piattaforma

Purtroppo delle cronache di truffe perpetrate da piattaforme di trading ai danni di trader inesperti sono pieni i forum. Scegliere una piattaforma di trading per azioni che funzioni, che sia onesta e che non truffi non è difficile. In fondo basta scegliere una piattaforma che sia stata autorizzata e regolamentata da CONSOB per avere la certezza di non subire truffe.

Ma in effetti non è solo la truffa l’unico rischio che corrono coloro che scelgono una piattaforma di trading. Dobbiamo considerare che per chi fa trading di azioni, pagare commissioni sull’eseguito è un vero e proprio suicidio finanziario. Ecco perché è sempre opportuno scegliere piattaforme che non applicano commissioni sull’eseguito.

Errata scelta delle azioni su cui investire

Quando si investe in azioni, è fondamentale avere a disposizione tutti i dati relativi alle società su cui si puntano i propri soldi. Bisogna anche leggere i bilanci, capire i trend di mercati, analizzare i numeri insomma. Purtroppo non tutte le società sono trasparenti allo stesso modo. Ci sono società che truffano i proprio investitori (basti pensare a Parmalat) e società che comunque non sono trasparenti, pur rispettando almeno formalmente gli obblighi di legge. C’è da dire che da questo punto di vista la CONSOB si è dimostrata piuttosto impotente nel tempo. Spesso è dovuta intervenire la magistratura per sanzionare comportamenti illegali e la CONSOB si è accodata.

In un paese normale sarebbe dovuto succedere il contrario. Ecco perché molti trader preferiscono operare su azioni USA o UK piuttosto che italiane. La scelta del mercato di riferimento e delle azioni su cui puntare è veramente importante e deve essere fatta con grande attenzione.

Capitale iniziale insufficiente

Per operare con successo sulle azioni ci vuole un capitale iniziale sufficiente a fare money management. Chi inizia con un capitale troppo piccolo, infatti, rischia chiaramente di non poter effettuare il money management correttamente. In pratica, il rischio è quello di dover concentrare tutto il suo capitale su una singola operazione: se questa va male, perde tutto.

Rischi di mercato

Anche se si fa tutto nel migliore dei modi, si rispettano tutte le regole, si sceglie la piattaforma di trading in modo intelligente, si possono perdere soldi quando si fa trading di azioni. E’ il rischio di mercato e su questo non ci possiamo fare proprio nulla.

Questo tipo di rischio non può essere annullato, anzi, se si guadagna quando si fa trading online è proprio perché c’è un’incertezza di fondo (rischio). Un buon trader, però, è in grado di controllare questo rischio, minimizzando le perdite.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *