Come riconquistare l’uomo della tua vita

marzo 15, 2016 No Comments »
Come riconquistare l’uomo della tua vita

La perdita di un amore importante provoca un profondo senso di angoscia e tristezza in chi lo subisce, quasi come un lutto. Sempre di perdita si tratta.

In molti casi, la persona che subisce la fine di un amore può cadere in una condizione di depressione o ansia, o addirittura essere colto da violenti attacchi di panico.

Spesso la prima reazione è quella di ribellarsi alla fine di un amore, di tentare tutto il possibile per recuperarlo. Non si è lucidi di fronte alla ragione della fine di un amore e questo può provocare la fissazione di dover assolutamente cercare il motivo. Ma a volte il motivo non c’è, semplicemente la persona ha smesso di amarci e non vuole più saperne di noi. Sembra crudele, ma è la verità. Tanto vale accettarla e guardare oltre, voltare pagina.

In altri casi, però, capita che a dividere i teneri amanti di un tempo sia qualcosa di mai pervenuto, e che ad un certo punto della vita a due rompe un equilibrio senza una evidente buona ragione. Capita di chiedere a qualcuno: ‘perché vi siete lasciati?’ e a questa domanda ci si sente rispondere ‘non lo so neanche io… è capitato’.

Può accadere che in un momento particolare della vita di una persona qualcosa cambi improvvisamente, e che questo mutamento repentino produca forti fratture sia personali che nell’ambiente circostante. Uno tsunami dalla forza capace di spostare tutto ciò che fino a quel momento è stato.

La conseguenza di questo movimento inaspettato è la crisi delle proprie certezze, di quelle sicurezze che fino ad allora sono state il nostro spazio cosmico. Ci si ritrova rivoltati da capo a piedi, e la sensazione di smarrimento è tale per cui si rischia anche di non saper più dare ad un sentimento il suo valore intrinseco. Da questo magma caotico di eventi non può che derivarne la fine naturale di molti rapporti, compresi quelli d’amicizia, d’amore, talvolta anche di lavoro.

In queste circostanze, però, può anche accadere che trascorso del tempo, si riaffaccino alla nostra memoria delle sensazioni ancora fresche a volerne sentire l’effetto a mente fredda. E che quindi quell’Amore perduto, perché affogato nel maremoto di una crisi passeggera, in realtà non è mai finito.

Allora, perché non provare a riconquistarlo? Se si scopre di amarlo ancora, si può tentare… almeno per capire se è davvero possibile riprendere quella che si credeva essere la storia della vita. A questa pagina web http://www.eleonorasellitto.it/coppia/come-riconquistare-un-uomo/ è possibile approfondire l’argomento e chiedere eventualmente un supporto per affrontare un disagio emotivo.

Di seguito, invece, quei buoni consigli da seguire se si vuole tentare di tornare sulla vecchia strada e recuperare un grande Amore.


Prima di agire e prendere una strada, analizzate la storia passata e cercate di individuare le cause delle incomprensioni che a lungo andare creano distanza. Chiedetevi se per caso la gelosia fosse una componente di queste liti? Se è così, non dovranno più accadere episodi legati a queste controversie. Meglio dimostrarsi a vicenda, sin da subito, di non voler commettere gli errori del passato.

Non si deve cadere facilmente preda delle emozioni negative, meglio parlare piuttosto che pregare, piangere o aggredire verbalmente. Mostrare fermezza è un segnale di crescita, la speranza è che sia vera ma se non lo fosse, sarebbe bene non eccedere in richieste di attenzione esagerate. Il partner non è un genitore.


La positività è il sale di ogni circostanza di vita e non solo in amore, ma in questo caso essere negativi, piangersi addosso, lamentarsi con il partner certamente non può che sortire effetti negativi. Soprattutto se si vuole riconquistare un ex compagno, ci si deve impegnare e puntare sull’ottimismo.
Essere solari e intraprendente attrae le persone.

Curare la propria immagine, il proprio aspetto è importante. Un cambiamento di look verrà preso con molto entusiasmo, come anche un cambiamento di colore o un taglio di capelli. A volte dietro al bisogno di un aspetto diverso si muove una trasformazione ben più radicale.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *